Partecipanza Agraria di Pieve di Cento

Partecipanza Agraria di Pieve di Cento

Da oltre 500 anni al servizio delle famiglie del territorio.

1443 famiglie partecipanti, 574 aventi diritto al “Capo”, 960 Ettari di terreno ottimo per la coltivazione.

Sono questi i numeri della Partecipanza Agraria di Pieve di Cento che ha concluso il percorso che ha portato alla ventottesima divisione dei capi per il decennio 2019 – 2029 e che ha visto Ambito s.r.l. come partner tecnico operativo per la creazione del sistema Informativo Territoriale on line
Il progetto WebSIT® ha supportato tutte le fasi della divisione tecnica e l’attribuzione ad ogni famiglia del proprio “Capo”.

Grazie all’uso della piattaforma WebSIT® la Partecipanza Agraria di Pieve di Cento ha potuto procedere alle operazioni di rilievo con strumentazione GPS e restituzione dei fondi agricoli posseduti e alla precisa divisione dei “Capi”.

I “Capi” sono appezzamenti di circa 9.000 metri quadrati destinati alle famiglie dei Partecipanti detti, in gergo, “Capisti”.

I cognomi delle famiglie degli aventi diritto sono 43, secondo una tradizione che ha origine nel medioevo e che venne ufficialmente autorizzata da Papa Pio II il 10 Settembre 1460.

Nel documento papale si autorizzava ufficialmente la vendita dei terreni del Malaffitto agli Uomini di Cento e di Pieve iscritti all’estimo.

Nel solco di una così antica tradizione abbiamo operato con strumenti tecnologici d’avanguardia per dare alla Partecipanza di Pieve di Cento un proprio Sistema Informativo Territoriale WebSIT® in grado di sfruttare tutte le potenzialità fornite dalla società moderna basata sulla padronanza dell’Informazione e della Comunicazione.

 

Per saperne di più: